Bagnetto, consigli per cuccioli e adulti

Il piccolo cane che porta la gioia

Bagnetto, consigli per cuccioli e adulti

Cavalier King che fa il bagnetto Facebooktwittermail

Il bagnetto merita un discorso a parte per tanti motivi,  ma il più importante è stabilirne la frequenza

La maggior parte dei veterinari sconsigliano di fare il bagnetto troppo spesso, generalmente non più di una volta al mese.
Questo è un discorso valido per cani che vivono all’aperto, ai quali non è bene rimuovere la secrezione cutanea proprio per proteggere sia la cute che il pelo.

Per tutti i cani che vivono in casa un discorso di questo tipo non ha senso, il cane va lavato quando è sporco.

Un cavalier andrebbe lavato ogni settimana, il bagnetto può essergli fatto già la settimana successiva al suo arrivo a casa. 

Consigli pratici per il bagnetto di cuccioli e adulti

  • Attenzione al freddo e alle correnti d’aria. Preriscaldate il bagno e mantenete al suo interno un ambiente caldo e confortevole per tutta la durata del bagno, fino a completa asciugatura. 
    Una volta terminato, non fateli uscire se prima non avrete gradualmente riportato la temperatura a quella del resto della casa. 
    Per i cani che già escono, ricordatevi di non farli andare subito in passeggiata, meglio aspettare almeno un’ora, meglio ancora se il bagno viene fatto la sera, dopo l’ultima uscita. 
    Attenzione alle finestre aperte e alle correnti d’aria, anche d’estate…nella stagione calda le finestre potranno rimanere aperte, ma non ci dovrà essere corrente. 
  • Lavaggio. Si effettuano due lavaggi, massaggiandolo bene e facendo attenzione a non far andare lo shampoo negli occhi o dentro le orecchie. Lo shampoo va prima diluito in acqua ( secondo le istruzioni della marca usata) e alla fine dei due lavaggi si applicano il balsamo o la guaina cercando di distribuirli bene nei punti dove più facilmente si formano nodi  ( inguine, ascelle, dietro le orecchie ).    Per il lavaggio quando sono cuccioli si può utilizzare una bacinella di dimensioni opportune, posizionata dentro la vasca. 
    Una volta cresciuti, se non stanno tranquilli e fermi durante il bagno, è meglio usare un guinzaglio di nylon da fissare ad es. alla doccia o a qualche altro punto a voi comodo.                                                          Dopo averlo risciacquato, avvolgetelo in un asciugamano di spugna, massaggiandolo bene e poi passate all’asciugatura.
  • L’asciugatura dovrà essere perfetta, asciugate con molta cura le orecchie e sotto le ascelle, sono i punti che più facilmente rimangono umidi. 
    Se il cane, non è ancora perfettamente asciutto, potete chiuderlo dentro il trasportino e posizionare davanti, ma non troppo vicino, un termoventilatore.                                                                             Durante l’asciugatura il phon va tenuto ad una certa distanza per non rovinare il pelo e quando il vostro cucciolo sarà cresciuto, vi consiglio di acquistare un asciugatore professionale…sono un po’ costosi, ma si accorciano notevolmente i tempi di asciugatura e il pelo rimane ancora più morbido e lucido, emettono aria a una temperatura ideale, non troppo calda come quella emessa da un phon. Indispensabile per chi di cani ne ha due o tre!

Asciugatura del cucciolo

Lord Winsor della Domus Aventina da cucciolo, posizionato nel lavandino dopo il bagnetto, per poi procedere all'asciugatura
©Lord Winsor della Domus Aventina (Scott)

Quando è cucciolo e se è tranquillo potete posizionarlo per l’asciugatura dentro il lavandino, mettendo sotto un asciugamano.

Se invece è irrequieto munitevi di un tappeto in microfibra assorbente che posizionerete sopra la cuccia. In questo modo si sentirà più tranquillo e lasciandolo nella cuccia procedete all’asciugatura.
Voi dovrete adattarvi a stare seduti sul pavimento, ma con un comodo cuscino supererete brillantemente questa prova.
 

tappeto in microfibra da usare per farci accomodare il cavalier durante l'asciugatura: ha potere assorbente.

Asciugatura del Cavalier adulto

Durante l’asciugatura il phon va tenuto ad una certa distanza per non rovinare il pelo, ma quando il vostro cucciolo sarà cresciuto, vi consiglio di acquistare un asciugatore professionale, sono un po’ costosi, ma si accorciano notevolmente i tempi e il pelo rimane ancora più morbido e lucido. I soffiatori emettono aria a una temperatura ideale, non troppo calda come quella emessa da un phon.
Indispensabile per chi di cani ne ha due o tre!

Francis Drake della Domus Aventina su un tavolo da toelettatura dopo il bagno e l'asciugatura.
©Francis Drake della Domus Aventina

Una volta cresciuto sarà molto più comodo per voi asciugarlo e spazzolarlo usando un tavolo da toelettatura.

Prodotti da usare per il bagno e le spazzolature.

Igiene corpo del Cavalier King: prodotti e attrezzature

Facebooktwittermail