MVD – Malattia valvolare mitralica

Il piccolo cane che porta la gioia

MVD – Malattia valvolare mitralica

Visita cardiologica ( auscultazione cardiaca) di un cavalier King Facebooktwittermail

Prolasso valvolare

Nel Prolasso della Mitrale, uno o entrambi i lembi della valvola mitrale sono allentati o allargati ,di conseguenza, quando il ventricolo sinistro si contrae, i lembi della valvola mitrale si spostano bruscamente indietro verso l’atrio sinistro. Questo a volte fa sì che non ci sia più una chiusura corretta della valvola permettendo che una piccola quota di sangue torni indietro attraverso la valvola durante la contrazione sistolica (insufficienza mitralica – MVD).

Anatomia

 La Valvola Mitrale è una delle quattro  Valvole del Cuore. Formata da due lembi, separa l’atrio sinistro dal ventricolo sinistro e con il suo movimento di apertura e chiusura assicura la progressione del sangue dall’atrio sinistro al ventricolo sinistro.

 (SLAVICH-Ecocardiografia Clinica)

Cause MVD

Causa del prolasso è una anomalia nella  struttura del lembo valvolare interessato che presenterebbe, fin dalla nascita, una degenerazione “mixomatosa”: tale alterazione può essere presente in tutti i componenti di un gruppo familiare. I lembi “prolassati” non degenerano nel tempo, ma la disfunzione valvolare può progredire.

Diagnosi MVD

 L’esame più sensibile per la diagnosi di prolasso valvolare mitralico è l’Ecocardiogramma che permette di descrivere il difetto valvolare e definirne l’entità. Nel prolasso valvolare mitralico è possibile visualizzare lo spostamento del lembo mitralico anteriore o posteriore, o di entrambi, verso l’atrio sinistro durante la fase di contrazione del cuore. 

Il prolasso della valvola mitrale (MVD)è la principale causa di morte dei Cavalier King in tutto il mondo.

E’ importante che gli allevatori sottopongano i loro riproduttori ad esami ecocardiografici a cadenza annuale ed escludano quelli risultati positivi, anche se manifestano un prolasso di grado lieve, sarebbe anche opportuno non usare riproduttori troppo giovani, mai sotto i 2 anni di età.

Questa patologia  è poligenetica e multifattoriale, quindi molto difficile da sconfiggere. Solo con un’attenta selezione si può limitare il manifestarsi del prolasso nei soggetti giovani e cercare di ritardare la comparsa di quello dovuto all’invecchiamento, che oltre alla genetica ha come causa un precoce invecchiamento organico in questa razza rispetto agli altri cani di piccola taglia.

I controlli ecocardiografici, come del resto tutti gli altri controlli volti alla ricerca di malattie genetiche nei riproduttori della razza Cavalier King Charles Spaniel non sono obbligatori e tutto è lasciato alla buona volontà degli allevatori.

Un grazie di cuore a coloro che scrupolosamente li fanno in nome dell’amore che hanno verso questa razza e la sua salute futura.

Come si effettua la diagnosi di MVD

  • Auscultazione (fonendoscopio)

Le prime indicazioni di MVD vengono date durante la visita ambulatoriale mediante auscultazione con fonendoscopio di un fischio morbido, chiamato “mormorio”. Il suono (soffio) è causato dal flusso turbolento del getto di sangue all’indietro attraverso i lembi danneggiati della valvola mitrale nel ventricolo sinistro, aumentando la pressione in atrio sinistro.

  • I raggi X(radiografia)

La radiografia (raggi X) viene utilizzata per determinare se il cuore si è ingrandito (in particolare l’atrio sinistro e il ventricolo sinistro), se le vene polmonari sono distese, o se il liquido comincia a svilupparsi nei polmoni. Una volta che l’MVD è diagnosticata, i raggi X sono molto utili per tracciare la progressione della malattia. Da lieve a un moderato ingrandimento del cuore indica che la progressione è moderata, con il cuore che per compensare gli effetti della malattia della valvola mitralica, si allarga. Da moderata a grave si sviluppa un ingrandimento del cuore; tra i primi segni clinici, la tosse indica un ingrandimento cardiaco grave e un’imminente insufficienza cardiaca congestizia.

  • Ecografia (ecocardiografia)

L’ecocardiografia (ecografia) è un fascio di suoni ad altissima frequenza diretti al cuore, e viene utilizzato per valutare le dimensioni del cuore, la funzione e l’aspetto della valvola. Scansioni eco possono mostrare i lembi della valvola ispessita e il loro movimento anormale, come  nel prolasso (MVP).

Con l’eco color Doppler è possibile valutare la direzione e la velocità del flusso sanguigno, la quantificazione del rigurgito di sangue. Può essere utilizzato per distinguere MVD da un soffio benigno nei casi ambigui. Il Doppler può rilevare la malattia prima che sia udibile come un soffio. Tuttavia, un banale rigurgito di sangue attraverso la valvola mitrale può essere presente in circa il 50% dei cani normali. In tali casi, tuttavia, non è presente MVP o ispessimento della valvola.

Auscultazione per rilevamento di un eventuale soffio cardiaco

Progressione della malattia valvolare

La progressione della malattia della valvola mitrale può essere rapida o lenta. Alcuni Cavalier King possono sviluppare un soffio di primo grado senza sintomi più gravi per molti anni. Se la progressione è abbastanza lenta, i cani possono morire per altre cause o di vecchiaia prima che la malattia evolva.  

Nel Cavalier King Charles Spaniel, alcuni cardiologi hanno trovato come valore prognostico il grado di prolasso della valvola mitralica e  lo spessore dei lembi.

In un articolo di ricerca aprile 2010 , cardiologi svedesi hanno riportato che  atrio e ventricolo sinistro aumentatano di volume rapidamente solo durante l’ultimo anno prima della comparsa di insufficienza cardiaca congestizia.

Nella maggior parte dei CKCS, la malattia mostra una progressione graduale sia nel volume cardiaco che nei sintomi più gravi, appena due anni dopo la prima rilevazione del soffio. 

I farmaci possono aiutare a minimizzare i sintomi, ma alla fine i farmaci possono non essere in grado di controllarli. 

Sintomi gravi, in alcuni CK appariranno più rapidamente, anche se in precedenza erano rimasti stabili, in caso di  rottura delle corde tendinee  e se le cuspidi valvolari non possono continuare ad aprirsi e chiudersi ad ogni battito cardiaco, la morte potrebbe essere quasi immediata.

 Liberamente tratto da: 
http://www.cavalierhealth.org/

Malattia valvolare mitralica cronica

Raccomandazione

Se non siete sicuri che i genitori del vostro Cavalier King siano stati sottoposti ad ecocardiogramma e che quindi siano esenti dalla patologia, è bene sottoporli a ecocardio di controllo all’età di 1 anno. Se i genitori erano esenti, dovrete farlo controllare tramite auscultazione con fonendoscopio e alla comparsa di un soffio sottoporlo a controllo ecocardiografico.  Anche i cavalier che alla visita non rivelano soffi sospetti è bene che verso il  il 4°-5° anno vengano sottoposti a questo controllo.

Se è stato diagnosticato un prolasso di grado lieve va monitorato nei sei mesi successivi per controllarne l’evoluzione. Se stabile, i controlli ci dovranno essere, ma potranno essere fatti a maggior distanza tra loro. Non trascurate un prolasso diagnosticato, nel caso dovesse evolvere, la somministrazione di un’opportuna terapia può allungare notevolmente la vita al vostro cane e migliorarne la qualità.


Facebooktwittermail