Il kennel, più comunemente conosciuto come trasportino

Il piccolo cane che porta la gioia

Il kennel, più comunemente conosciuto come trasportino

Facebooktwittergoogle_plusmail

Primo mito da sfatare sul kennel o trasportino:

il kennel o trasportino non fa sentire in gabbia i nostri quadrupedi! Siamo noi bipedi che per un distorto senso di antropomorfizzazione diventiamo claustrofobici al pensarlo, non i nostri cani.
Questo è tanto più vero quanto più lo si presenta correttamente al nostro cane.

Impariamo a presentare il kennel nel modo giusto

Il processo è piuttosto semplice, a dire il vero, anche se prenderà sicuramente un pò di tempo.

Prima cosa in assoluto: presentare questo “strano oggetto” al cane.

Magari non sarà la cosa più fashion da vedere, ma, bisogna piazzarlo direttamente nel cuore pulsante dell’attività casalinga.

Ognuno scelga la propria, relativamente allo spazio e alle abitudini familiari.

Se si tratta del kennel di plastica deve avere doverosamente la porta aperta, meglio ancora se smontata o addirittura lasciarlo diviso a metà (tipo cuccia).

Quando il cane si avvicinerà e lo annuserà incuriosito: bravo + tante coccole + premietto.

Lasciategli quindi un pò di tempo per abituarsi e vederlo come un qualsiasi altro oggetto di casa.

A questo punto montate la porticina e fatelo entrare, magari aiutati da un biscottino goloso. Quando entra: bravo + tante tante coccole + premietto.

Ma lasciatelo uscire! Non mettetevi di mezzo e non chiudete la porta!

Deve poter entrare ed uscire come vuole.

Lasciate metabolizzare anche questa fase e ripetetela sempre così: ogni volta che entra per lui/lei è Natale.

E’ ora di farlo entrare e chiudere la porticina.

Anche qui, è “Natale”: bravo + tante tante coccole + un ossicino di pelle di bufalo da sgranocchiare, magari (così dura un pochino di più).

Man mano che diventa confidente, spostatevi dalla sua vista, poi aumentate da pochi minuti a qualche periodo in kennel e poi, alla fine, trasportate il kennel dove volete: macchina, campo di addestramento….

A questo punto per lui/lei sarà diventata la sua cuccia, la sua “tana” portatile, in cui rifugiarsi quando vuole stare da solo/a.

Nessuno deve disturbarlo dentro al kennel.

Niente cani che fanno sfilate davanti al kennel con lui chiuso dentro, niente bambini che lo molestano, niente scocciature!

Deve essere un posto sempre sicuro e confortevole, dove schiacciare un pisolino e dove sarà sicuro che nulla lo disturberà.

Inoltre il Kennel può essere molto comodo durante gli spostamenti in macchina, e soprattutto sicuro in caso di incidenti..ovviamente nel caso di un cane di piccola taglia come il Cavalier King, va fissato con la cintura se messo nei sedili posteriori oppure se nel portabagagli fare in modo che non sbatta di qua e di là in caso di curve o frenate.

A me è servito molto anche per risolvere il problema della macchina: quando era piccina, Becky non amava la macchina, ci vomitava sempre e per caricarla dentro la dovevamo prenderla in braccio..era un classico!  Al corso di agility ci hanno consigliato l’uso del kennel e da quel momento la paura è sparita per magia, lì dentro si sente veramente sicura e ora ci sale volentieri da sola in macchina.

NB: MAI aprire (in caso lo faccia) quando urla e strepita.

Se lo fate, penserà che quello è il metodo giusto per farsi tirare fuori e non solo non la smetterà, ma aumenterà addirittura l’intensità.

Nel caso non smetta, utilizzate sempre l’attimo in cui prende fiato tra un uggiolio e l’altro ed eventualmente usate quel secondo di silenzio.

Ma non tiratelo fuori, se fa il matto, nel momento in cui lo fa o sarete voi a dirgli che lì si sta male e che se piange verrà liberato da quel posto orrendo.

scritto da Elisa Forte ( educatrice cinofila ) per il Cavalier King Charles Spaniel Forum

per entrare in contatto con lei

Vari modelli di kennel

il kennel in plastica rigida
Classico in plastica rigida, adatto ad essere posizionato sul sedile posteriore della macchina,
volendo lo si può fissare usando la cintura di sicurezza

il kennel con divisorio
Per chi ha 2 cani, con divisorio.
L’uso del divisorio è utile, separati i cani possono stare più comodi e tranquilli, inoltre al momento dell’apertura non si corre il rischio che mentre se ne prende uno, l’altro cerchi di saltare fuori.
il kennel che si sviluppa in lunghezza
Si sviluppa in lunghezza,
posizionabile sia sul sedile posteriore della macchina che nel bagagliaio.

il kennel morbido in tela
Morbido in tela.
Può essere usato in macchina posizionandolo nel bagagliaio, ma il suo uso è soprattutto per il riposo, in casa o all’aperto.


Facebooktwittergoogle_plusmail