Starnuto inverso

Il piccolo cane che porta la gioia

Starnuto inverso

anatomia della testa per spiegare lo starnuto inverso Facebooktwittergoogle_plusmail

Cos’è lo starnuto inverso nei cani?

Lo starnuto inverso in realtà non è uno starnuto.

Mentre l’aria viene espirata e costretta ad uscire dal naso e la bocca durante uno starnuto normale, nello starnuto inverso vi è l’inalazione forzata di aria che viene risucchiata dentro. Quando succede, si sente una sorta di rumore profondo, il cane sembra essere in difficoltà respiratoria, come se faticasse a respirare o gli mancasse l’aria, come in una sorta di attacco d’asma.

Durata dello starnuto inverso

Gli episodi di starnuto inverso ( reverse sneeze ) sono solitamente brevi, della durata da pochi secondi fino a un minuto o due.

Lo starnuto inverso non è una condizione grave

Osservare un attacco di starnuto inverso può essere abbastanza allarmante, il proprietario di un cane può spaventarsi molto se lo osserva per la prima volta, ma non vi è davvero alcun motivo di panico.
Non è una condizione grave e non costituisce una minaccia per la salute del cane. 

Lo starnuto inverso non è un sintomo di malattia e non è causato da una minaccia respiratoria.

“Respirazione parossistica” è il termine veterinario per indicarlo ed è causato da uno spasmo del palato molle del cane. Il cane agisce e respira normalmente, prima e dopo un episodio, senza postumi.

Da cosa è provocato?

Esso non ha nulla a che fare con gli starnuti, ma è uno spasmo provocato da una irritazione del palato molle. Il palato molle è una morbida estensione del tessuto carnoso dietro il palato duro, o il tetto della bocca.

anatomia della testa per spiegare lo starnuto inverso

A volte capita che questo palato molle abbia uno spasmo ed è proprio questa contrazione improvvisa a dare il via al fenomeno dello starnuto inverso. Infatti quando il palato molle subisce questo spasmo, contemporaneamente il collo del cane si allunga e la trachea si assottiglia.
fonte: amico Beagle


I cani di piccola taglia, in particolare, possono presentare questo comportamento ed alcune razze possono essere predisposte ad esso

Alcuni video sullo starnuto inverso

Alcuni animali possono avere questa condizione per tutta la loro vita, o può svilupparsi con l’avanzare dell’età del cane. Durante lo spasmo, il cane di solito gira i gomiti verso l’esterno ed estendere il collo mentre ansima con un suono caratteristico. Massaggiando delicatamente la zona della gola o tappando le narici del cane obbligandolo così a respirare con la bocca si può aiutare a ridurre l’episodio. A volte portare il cane fuori all’aria fresca può fermare lo spasmo. Una volta che l’attacco cessa, tutto torna alla normalità.

Cause e situazioni che innescano lo starnuto inverso

Lo starnuto inverso a volte è causato da una lieve irritazione alla zona nasale o laringea, a volte può essere scatenato da mangiare o bere rapido, dal tirare al guinzaglio, dall’essere eccitato o spaventato. In alcuni casi non vi è alcuna ragione evidente .

Diffusione dello starnuto inverso tra le razze canine

I cani di qualsiasi dimensione e qualsiasi razza possono sperimentare starnuti inversi, ma è più comune nei cani di piccola taglia. Razze brachicefale come Bulldog, Boxer, Carlino, Boston Terrier, Shih Tzu e altre razze a “muso corto” sono inclini a questa condizione.

Alcuni cani hanno episodi occasionali, forse un paio di volte alla settimana o un paio di volte al mese. Altri possono avere solo un paio di attacchi nel corso della loro intera vita.

Se al vostro cane si verifica questo comportamento abbastanza frequentemente e gli episodi sono gravi, un viaggio dal veterinario è consigliato per determinare altre possibili cause, che possono includere infezioni virali, polipi, iperplasie dei tessuti del palato molle e asma-allergie da acari.

Tuttavia, la maggior parte dei casi di starnuto inverso sembrano non avere alcuna causa identificabile.

Facebooktwittergoogle_plusmail